Pages

Una vittoria e una sconfitta per la nazionale di bearzot in puglia

di Nicola Zuccaro

La notizia della morte di Enzo Bearzot appresa nella tarda mattinata di Martedì 21 Dicembre 2010 ha rispolverato i ricordi della Nazionale da lui selezionata dal 1977 al 1986 nelle sue presenze pugliesi. Due per la precisione a distanza di due anni. La prima risale al 5 Ottobre 1983 quando dopo 28 anni di assenza la Nazionale tornò a Bari per disputare la sua Amichevole n.1 in notturna presso il " mitico" Stadio della Vittoria. Finì 3-0 contro la Grecia. La seconda risale al 25 Settembre 1985 si disputò, sempre in notturna, a Lecce per l'inaugurazione del Nuovo Stadio di Via del Mare.Non andò bene per quella Nazionale che, a differenza della precedente eleminata dalle Qualificazioni agli Europei di Francia 84 ma reduce dal Mondiale vinto in Spagna nel 1982, fu sconfitta per 2-1 dalla Norvegia alla Vigilia del lungo cammino di preparazione ai Mondiali che si disputarono in Messico nel 1986. Al termine delle due dinnanzi a microfoni e taccuini Bearzot con molta signorilità commentava anche le vicende della Serie A dell'epoca per lui di vitale importanza ai fini delle Convocazioni nella " sua " Nazionale. In queste due circostanze mostrò nonostante l'età avanzata le sue qualità di Commentatore che confermò abilmente come ospite fisso di Trasmissioni sportive televisive una volta smessi i panni di Commissari Tecnico della Nazionale e che abbandonò dopo l'eleminazione agli Ottavi di Messico 86 da parte della Francia di Platinì. Si vuol ricordarlo con queste due Amichevoli perchè amava queste come le altre al fine di sperimentare quella che sarebbe dovuta essere o divenire la Nazionale del Domani anche senza più la sua tenace conduzione tecnica.

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.