Pages

In evidenza

E' morto Gigi Radice, allenò Toro e Bari

di NICOLA ZUCCARO - Lutto nel calcio barese e italiano. Si è spento all'età di 83 anni e dopo una lunga malattia Gigi Radice. Dopo ave...

E' morto Gigi Radice, allenò Toro e Bari

di NICOLA ZUCCARO - Lutto nel calcio barese e italiano. Si è spento all'età di 83 anni e dopo una lunga malattia Gigi Radice. Dopo aver allenato il Torino con il quale vinse lo Scudetto al termine del Campionato di Serie A 1975-1976, Radice allenò anche il Bari nella seconda parte del Torneo di Serie B 1982-1983, rilevando l'esonerato Enrico Catuzzi sulla panchina biancorossa ma non riuscendo a salvare il Galletto, retrocesso in Serie C al termine della stessa stagione sportiva.

Serie A, Palermo: si chiude l'era Zamparini

Si chiude a Palermo l'era Zamparini. "Il Palermo" ha reso noto con un comunicato stampa "nella serata di ieri, 30 novembre 2018, è stato sottoscritto davanti al notaio il passaggio di proprietà del 100% del Palermo Calcio. Nel corso della prossima settimana è previsto l’incontro dei rappresentanti della società londinese, nuova proprietaria, con la squadra e la città".

Serie B: Lecce al terzo posto, pari prezioso per il Foggia a La Spezia

di NICOLA ZUCCARO - Un secco 2-0 rifilato alla Cremonese nel secondo tempo, preceduto da una prima frazione di gioco equilibrata, consente al Lecce di balzare al terzo posto della classifica del Campionato di Serie B 2018-2019. Una posizione che, pur raggiunta per il contemporaneo turno di riposo osservato dall'inseguitrice Salernitana, accredita i giallorossi di Liverani quale terza forza del torneo cadetto, alle spalle del Palermo e del Pescara.

Di Francesco: "Bisogna battere il Real Madrid per cancellare la partita di Udine"

ROMA - "Abbiamo la fortuna di avere subito una partita importante in cui ci si può mettere in discussione e dimostrare che non siamo quelli di Udine" ha dichiarato l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, analizzando il momento della squadra in vista di Roma-Real Madrid, gara di Champions League che potrebbe regalare ai giallorossi il pass per gli ottavi.

Spalletti: "Il progetto Inter è un castello solido"

"Il nemico maggiore era la mancanza di fiducia. Ho cercato di far capire ai calciatori che tutti eravamo di fronte allo stesso ostacolo e lo avremmo potuto superare solo come Inter e non come Perisic, Icardi o Miranda. Aver raggiunto la Champions ha convertito la rassegnazione in entusiasmo. La squadra è in evoluzione, ma so già che non arriverà mai a essere come quella che è nella mia testa: quando ci si avvicina, mi viene naturale alzare l’asticella e pensarla ancora più forte" ha dichiarato, in un'intervista pubblicata sul 'Corriere della Sera', l'allenatore dell'Inter Luciano Spalletti.

Altre news