Pages

Bari-udinese 0-2, reti di sanchez e isla

Sanchez e Isla firmano il 2-0 dell'Udinese sul Bari che vale ai friulani la quarta vittoria consecutiva in campionato. Sempre piu' giu' la squadra di Ventura, ultima con otto punti in compagnia di altre quattro squadre. I pugliesi non vincono dalla 5ˆ di campionato (2-1 al Brescia). Ventura disegna un Bari meno sbilanciato in avanti, inserendo Pulzetti a centrocampo e lasciando Alvarez in panchina. In avanti Ghezzal e Barreto.Nell'Udinese Denis lascia il posto a Pinzi, centrocampista avanzato dietro al duo Sanchez-Di Natale. Dopo un buon avvio cominciano i problemi per Ventura: al quarto d'ora Salvatore Masiello deve lasciare il campo a Caputo per infortunio e un minuto dopo Sanchez firma il vantaggio friulano con un potente destro da 25 metri che s'infila sotto l'incrocio dei pali. Parisi prova subito a ristabilire l'equilibrio ma la sua punizione da quasi trenta metri finisce fuori di poco. Poco dopo il 20' Gillet e' costretto a fare gli straordinari per deviare in angolo le conclusionui di Inler e Di Natale. Il Bari fatica a prendere in mano la partita, mentre alla mezz'ora ancora Di Natale tenta una difficile conclusione a cui Gillet risponde prontamente. La squadra di Ventura sta tutta in un tiro di Ghezzal, respinto da Handanovic. In apertura di ripresa il Bari ha l'occasione per pareggiare. L'intervento in area di Zapata su Barreto sembra pulito ma Di Fiore decide per il penalty. Sul dischetto va lo stesso Barreto che si fa ipnotizzare da Handanovic. L'Udinese arretra e i padroni di casa sfiorano l'1-1 con la traversa di Caputo al 13'. Ventura gioca la carta Alvarez ma proprio nel momento in cui il Bari produce il suo gioco migliore arriva il 2-0 che taglia le gambe ai pugliesi. L'azione e' quella classica da contropiede, con Sanchez che libera Isla sulla sinistra e il cileno che da posizione defilata sulla destra supera Gillet con un tiro potente sotto la traversa. A questo punto il Bari si getta in avanti senza particolare raziocinio e rischia molto in difesa. Cio' che la squadra di Ventura riesce a costruire in fase d'attacco sbatte sul muro degli ospiti che non consentono la conclusione negli ultimi 16 metri. Agli sgoccioli del match ci prova Caputo ma il suo colpo di testa finisce alto. Finisce giu' invece il Bari, ultimo in classifica.

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.