Pages

Tris della Samp, al Bari va tutto storto

A Marassi i blucerchiati si impongono 3-0 contro un Bari sfortunato in alcuni episodi, come il rigore (dubbio) trasformato da Pazzini, che sblocca il risultato, e l’espulsione di Rossi. Guberti realizza una doppietta, ma sul terzo gol è decisiva la deviazione di Gazzi. EMERGENZA BARESE - Che per il Bari non fosse proprio giornata lo si era capito fin dalla vigilia, perché bastava dare un’occhiata alla lista degli indisponibili per rendersi conto che da Marassi i ragazzi di Ventura avrebbero fatto fatica a strappare anche solo un punticino. Per il tecnico ex Samp c’è un attacco da reinventare con la coppia Rivas-Rana, mentre Mimmo Di Carlo ha meno problemi di formazione, se si esclude l’assenza di Lucchini e quella che ormai non fa più notizia di Antonio CassanoRIGORE DA RIVEDERE... - La Samp parte avanti-tutta, gli ospiti giocano perlopiù nella propria metà campo. E rischiano in un paio di circostanze, con un destro di Palombo e soprattutto con quello di Tissone che sfiora il palo. Il gol è nell’aria, ma l’episodio che lo genera è alquanto dubbio: Rossi intercetta un cross dalla destra con il braccio un po’ troppo largo: ma il tocco è involontario perché la palla colpisce prima il ginocchio del difensore. Pierpaoli non se ne accorge e le proteste del Bari sono inutili: dal dischetto Pazzini spiazza Gillet e fa 1-0. ROSSO...A ROSSI (E A VENTURA) - Ma le brutte notizie per i galletti non sono certo finite: alla mezz’ora, in attesa di calciare un corner, Curci spintona Rossi, che dal canto suo prova a prendere la posizione. Pierpaoli interviene ammonendo entrambi. E siccome Rossi era già stato ammonito in occasione del penalty, arriva inevitabile l’espulsione. Ventura – giusto per usare un eufemismo – gradisce pochino: andrà a fare compagnia a Rossi fuori dal campo. Se Curci era rimasto inoperoso fino a quel momento, figuriamoci adesso...Difatti i pugliesi riescono a combinare poco o nulla in avanti, ma nei minuti di recupero Rivas in allungo mette qualche brivido al portiere blucerchiato. FESTA DOPPIA PER GUBERTI - La dea bendata volta le spalle al Bari anche nelle ripresa: lo dimostra il destro da applausi che Guberti scocca al 56’: Gillet non può farci nulla, 2-0. E pensare che i cambi (dalla tribuna) di Ventura avevano lasciato intravedere qualcosa di positivo, con Alvarez e Almiron che avevano preso il posto di Rana e D’Alessandro. Ma il deve ancora venire: quattro minuti più tardi, infatti, ancora Guberi, stavolta dal limite, calcia di destro, Gazzi è sfortunatissimo nella deviazione che spiazza il povero Gillet. 3-0 e pratica chiusa. BARI SEMPRE PIU' GIU' - A 10 minuti dalla fine Ventura lascia sconsolato la tribuna per tornarsene negli spogliatoi. Chissà se avrà visto il pallonetto di Alvarez sfiorare il palo alla destra di Curci e spegnersi malinconicamente sul fondo...Sarà per la prossima volta, anche se la trasferta di Roma (sciopero permettendo) fa già paura. La Samp invece si gode la bella vittoria, che al di là degli episodi è apparsa assolutamente meritata. Di Carlo può sorridere, anche senza Cassano...

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.